Puntata n°14 del 2010/2011 – “L’aria del continente” con Patrizia Pellegrino ed Enrico Guarneri

Puntata n°14 del 2010/2011 – “L’aria del continente” con Patrizia Pellegrino ed Enrico Guarneri

[flv]http://www.contattonews.it/ctv/2010-2011/contatto_tv-puntata_14_del_2010-2011.flv[/flv]

Intervista a cura di Orlando Manzi a Patrizia Pellegrino ed Enrico Guarneri in scena con lo spettacolo teatrale “L’aria del continente“.

L’aria del continente”, opera ben nota di Nino Martoglio, andata in scena per la prima volta nel 1910 ed oggi riportata in auge da Patrizia Pellegrino e Enrico Guarnieri. I due attori interpretano magistralmente non solo i protagonisti di questa vicenda ma anche pregi e difetti di due ben distinti mondi, i cui problemi non sono poi così lontani da quelli dell’Italia contemporanea. Rappresentata per la prima volta nel 1910, al Teatro Argentina di Roma, “L’aria del continente” è la fonte di un vastissimo universo non solo teatrale, ma anche letterario, ideologico e persino iconografico. Da essa discendono le considerazioni di Brancati, di Patti, le pagine di Sciascia e di Camilleri: il sempiterno complesso di inferiorità dei siciliani nei confronti dei “continentali”, i mille luoghi comuni del vissuto popolare, la placida, indolente accettazione di una civiltà “altra” in perpetua contrapposizione alla “nostra”. Ma, contemporaneamente, pure uno smisurato orgoglio, un frainteso senso di appartenenza advert un buonsenso, robusto quanto salvifico. Ecco, dunque, il “Continente”, ritratto più che come un luogo geografico come una condizione dello spirito.

In breve, la trama: L’aria del continente, che il possidente siciliano Nicola (Cola) Duscio respira durante la degenza, è la protagonista principale di questa brillante commedia. È quest’aria continentale, romana nella fattispecie, a causare uno stravolgimento del modus vivendi di Cola. In convalescenza forzata nella Capitale, dopo un’operazione di appendicite, Cola conosce Milla Milord, soubrette del varietà dalle ampie vedute. Così, due mondi ben diversi, apparentemente destinati allo scontro, si incontrano e si mescolano sapientemente anche grazie alla brillante interpretazione degli attori. Ristabilitosi completamente dopo l’operazione, pronto a ritornare nel nativo paesello siculo per riprendere ad occuparsi dei suoi affari, Cola come to a decision di portare con sé Milla. Sarà proprio Milla, col suo carattere libero ed esuberante, a conquistare gli amici di Cola e a scontrarsi, però, con la famiglia di quest’ultimo, fortemente conservatrice di valori e tradizioni isolane. Riusciranno l’ “isola” e il “continente” a trovare un punto d’incontro?

Chiudi il menu